menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'Ema valuta l'uso di Veklury in pazienti che non necessitano di ossigenoterapia supplementare

Il medicinale è attualmente autorizzato per adulti e adolescenti (di età pari o superiore a 12 anni e di peso pari ad almeno 40 kg) con polmonite che richiede ossigenoterapia supplementare

Non solo vaccini nella lotta al coronavirus, con gli esperti che sperimentano anche diversi medicinali per contrastare la pandemia. E propio oggi l'Aifa, l'agenzia italiana del farmaco annuncia sul proprio sito che l'Ema (la sua corrispettiva europea) valuta l'uso di Veklury in pazienti con COVID-19 che non necessitano di ossigenoterapia.

"L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) - si legge nella nota - ha avviato la valutazione di una richiesta di estensione dell’uso di Veklury anche al trattamento di adulti affetti da COVID-19 che non necessitano di ossigenoterapia supplementare. Veklury è attualmente autorizzato per essere usato negli adulti e negli adolescenti (di età pari o superiore a 12 anni e di peso pari ad almeno 40 kg) con polmonite che richiede ossigenoterapia supplementare (ossigeno a basso o alto flusso o altro tipo di ventilazione non invasiva all’inizio del trattamento)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento