menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Presidente Mattarella consegna stella al merito del lavoro al corcianese Gili

"La Stella al Merito del lavoro non è solo un accessorio da appuntare sul bavero di una giacca, ma assume un significato importante costituito da storie di vita e traguardi che fanno grandi anche i territori di appartenenza. Per questo, e parlo da amministratore, è una grande soddisfazione quando un concittadino la riceve”. 

A dirlo, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Corciano, Lorenzo Pierotti che ha partecipato nella Sala del Consiglio Provinciale di Perugia al conferimento delle Stelle al Merito del Lavoro a 17 umbri fra i quali il corcianese Rossano Gili (Poste Italiane Città di Castello). Ad insignirlo materialmente dell'onorificenza,  assegnata a Roma dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, il Sottosegretario all’Interno Giampiero Bocci e lo stesso Pierotti. 

"Quanto ritengo importante di cerimonie come questa - ha aggiunto l'assessore corcianese - è sensibilizzare soprattutto i più giovani sui temi del lavoro, della sicurezza e della solidarietà senza per questo banalizzare, purtroppo, il momento difficile che stiamo vivendo, vuoi per la disoccupazione, vuoi per la crisi perdurante che incide sulla società. Quanto però è giusto rimarcare - conclude - è il sentimento di ammirazione e vicinanza a chi ha ricevuto la Stella, per quanto è stato dato nel lavoro e per quanto ancora potrà essere dato alla società". 

Ed infatti con le “Stelle al Merito del Lavoro” Lo Stavo vuole dirsi grato nei confronti di chi ha saputo contribuire al benessere e al progresso del territorio, proponendo, parallelamente, una riflessione sul valore etico del lavoro, strumento di crescita professionale ed umana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento