Cronaca Corciano

Corciano, liti in famiglia per soldi o gelosia, l'intervento dalla Polizia riporta la calma

Gli agenti intervengono anche in un esercizio commerciale dove un cliente aveva urinato in cestino dei rifiuti

Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Perugia sono stati impegnati, nelle ultime 24 ore, per una serie di segnalazioni riguardanti liti in famiglia.

Nel primo pomeriggio di ieri, nel territorio del corcianese, gli agenti sono intervenuti a seguito della richiesta di aiuto da parte di una donna che aveva chiamato la Sala Operativa per una lite con il figlio.

Giunti sul posto i poliziotti hanno constatato la presenza nell’appartamento degli anziani genitori, visibilmente provati per le continue richieste di denaro da parte del figlio. Dal loro racconto è emerso che di fronte al rifiuto di dare soldi, l’uomo aveva urlato e insultao sia la madre sia il padre. 

A ridosso della mezzanotte, una nuova segnalazione è pervenuta alla Sala Operativa proveniente dalla zona di Via Settevalli. Una donna di origini rumene di 44 anni ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato perché in lite violenta con il proprio compagno, un cittadino italiano di 80 anni. Il diverbio era scaturito dalla decisione della 44enne di recarsi in ospedale a far visita a una conoscente e dal disaccordo dell’uomo che era degenerato in urla e insulti tanto da far sentire la donna in pericolo.

Un altro intervento, sempre nel Corcianese, ha visto in prima linea gli agenti della Squadra Volante che sono intervenuti presso un esercizio commerciale. La lite, tra un cliente e il personale del negozio, era scattata perché l’uomo di 45 anni era stato ritenuto responsabile di aver urinato in uno dei cestini della spazzatura presenti nell’attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corciano, liti in famiglia per soldi o gelosia, l'intervento dalla Polizia riporta la calma
PerugiaToday è in caricamento