Corciano, Irpef 2020 comunale confermata l’esenzione a 13.500 euro: tutto il provvedimento

Il Vicesindaco Lorenzo Pierotti detentore della delega al bilancio ha spiegato tutte le modifiche

Il sindaco Betti

Il provvedimento in materia di Irpef nel Comune di Corciano è passato in giunta ed in commissione. Ora la parola passa al consiglio comunale di oggi. Confermata l’esenzione della tassa a 13.500 euro: oltre 5000 possessori di reddito saranno esenti. Il Vicesindaco Lorenzo Pierotti detentore della delega al bilancio ha spiegato così l’atto: "Un atto politico a favore di chi guadagna di meno, di chi ha un lavoro part-time. Il pensiero va anche alle madri che scelgono un lavoro parziale per lavorare di più a casa, a quei pensionati che hanno una pensione che garantisce appena la sopravvivenza mensile. Dopo che lo stato centrale ha adottato qualche anno fa  il bonus Renzi da 80 Euro al mese ed il taglio del cuneo fiscale previsto dalla legge di Bilancio che sarà realtà a partire dal 1 luglio 2020 e che dovrebbe alzare la soglia a 100 euro mensili - dice ancora Pierotti - con questo nostro atto 5000 cittadini corcianesi potranno contare su una riduzione mensile dello 0,8% del proprio cedolino". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da quanto si evince dai dati dell’agenzia delle entrate riferiti al 2019, quindi il 36,81% di chi percepisce un reddito, non pagherà più l’Irpef comunale. “La misura – sottolinea ancora il vicesindaco – che è stata già deliberata dalla Giunta e discussa in commissione bilancio, sarà votata al Consiglio Comunale del 5 marzo”. Con tale provvedimento, Corciano si conferma uno dei comuni umbri con l’esenzione più alta. “Fra i 92 comuni dell’Umbria, per la precisione, Corciano si colloca al quarto posto – conclude Pierotti – ma ad avere una soglia di esenzione maggiore sono Cerreto di Spoleto e Castel Giorgio, che insieme, superano di poco i 3000 abitanti e dunque con esigenze completamente diverse dalle nostre e Città di Castello”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento