menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corciano, l'interrogazione della Lega fa scattare l'allarme sulla rete fognaria: ecco cosa non va e i lavori da fare

I consiglieri: "prendiamo atto che qualcosa non va e rimaniamo pertanto in attesa dei dati ufficiali di Umbra Acque rimanendo vigili sulla questione”.

Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di cattivi odori fognari nella zona di via del Parco, della Strada provinciale 318 lungo il percorso ciclo-pedonale, e nei pressi della rotonda dove inizia via Aldo Capitoni e via Luigi Bazzucchi, i consiglieri comunali della Lega Corciano Franco Testi, Gianluca Taburchi e Roberto Bracco, hanno presentato un’interrogazione per chiedere “quale sia la data in cui le autorità preposte hanno svolto l’ultimo regolare controllo negli scarichi di acque reflue fognarie presso i due punti sopra citati e se i risultati siano o meno entro i parametri stabiliti dalla legge”.  I consiglieri hanno inoltre chiesto, qualora i controlli non siano stati fatti nell’ultimo anno oppure nel caso in cui i risultati non siano entro i parametri stabiliti dalla legge, se e quali provvedimenti la Giunta intenda prendere in merito.

“L’Assessore Carlotta Caponi – spiegano i leghisti -   rispondendo all’interrogazione, ha chiarito che la rete fognaria delle acque nere a Corciano è gestita da Umbria Acque. Nei punti sopra citati, c’è un pozzetto scolmatore che serve a separare le acque nere da quelle bianche prima dell’impianto di depurazione. In presenza però di forti precipitazioni, parte delle acque nere finiscono in quelle bianche.  Ha inoltre affermato che in vista della prossima riqualificazione delle relative aree, questi collettori verranno rivisti. In merito alla richiesta delle date relative agli ultimi controlli effettuati da Umbra Acque, è stata presentata richiesta alla società di conoscere queste date e gli eventuali prossimi interventi in programma”.

Concludono i consiglieri Franco Testi, Gianluca Taburchi e Roberto Bracco: “Prendiamo atto che ci sono delle criticità da risolvere. Ringraziamo l’assessore per la puntuale risposta alla nostra interrogazione. La salute delle persone, dell’ambiente e l’immagine stessa del nostro territorio sono temi a noi molto cari. Rimaniamo pertanto in attesa dei dati ufficiali di Umbra Acque rimanendo vigili sulla questione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento