Per ben otto volte è finita all'ospedale massacrata di botte: cacciato il compagno

E' una storia terribile e disumana quella che vede come vittima una ragazza di 28 anni che dal 2010 è stata massacrata, insultata e ridotta alla fame da un corcianese che sapeva solo bere e giocare alle slot

Otto volte è finita all'Ospedale massacrata peggio di una bestia. E sempre è stata minacciata di morte se avesse aperto bocca. Una volta però aveva avuto il coraggio di denunciare quel compagno-mostro. Ma poi era nato il figlio e aveva deciso di perdonare e ricominciare. Ma tutto è ritornato come prima: colpa dell'alcol e delle video-slot. Stavolta però la 28enne ha voluto cacciare quell'uomo che uomo non è mai stato: ha parlato con la Squadra Mobile fornendo i referti medici e raccontando quel calvario che andava avanti dal 2010.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito dopo sono scattate indagini, filmati e la decisione del giudice Lidia Brutti: allontanamento immediato dalla casa famigliare di un 40enne di Corciano. L'uomo aveva picchiato la compagna persino quando aveva saputo che era rimasta incinta. Oltre che all'allontamento dalla casa, il padre-padrone dovrà tenersi lontano da tutti i luoghi che la donna e il figlio abitualmente frequentano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • L'ultimo saluto a Carlotta Martellini, il funerale fissato per sabato 1 agosto a Solomeo

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento