Cronaca

Chiede la conversione di una patente fasulla del Lussemburgo, a processo per falso

Il giudice ha accolto la richiesta della difesa e disposto una perizia

Un egiziano di 48 anni, difeso dall’avvocato Francesco Cinque, è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia con l’accusa di aver contraffatto una patente di guida.

Secondo la Procura di Perugia l’imputato avrebbe richiesto la conversione della patente rilasciata dal Lussemburgo con quella italiana. Per l’accusa, però, il documento presentato sarebbe stato contraffatto e così facendo avrebbe ingannato anche il pubblico ufficiale. Da qui la contestazione dei reati di falsità materiale commessa dal privato e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati o autorizzazioni amministrative.

Su richiesta della difesa il giudice ha disposto la nomina di un perito per l’accertamento della capacità di intendere e volere al momento del fatto dell’imputato e per capire anche se era a conoscenza della falsità della patente di guida del Lussemburgo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede la conversione di una patente fasulla del Lussemburgo, a processo per falso
PerugiaToday è in caricamento