menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non è a Panicale il presunto autovelox della discordia. Il sindaco: "Video girato in un comune vicino al nostro"

Dopo il video del lettore abbiamo scoperto che si trattava di un laser per verificare assicurazioni e revisioni

Ha suscitato clamore il video di un lettore di Perugiatoday.it che ha filmato una pattuglia della polizia munipale utilizzare all'interno dell'abitacolo quello che il lettore ha definito un autovelox. "E' legale?": si è domandato il nostro lettore. Il tutto si sarebbe svolto a Panicale. Un po' per le visite, un po' per alcune inesattezze il giorno dopo della pubblicazione è stato giustamente turbolento. In prima linea il sindaco di Panicale Giulio Cherubini che è rimasto coinvolto nella polemica per alcuni chilometri errati:

"E' stato scritto Panicale ma in maniera errata dato che il tratto di strada filmato ricade in un comune limitrofo. Abbiamo ricevuto diverse telefonate di cittadini indignati a cui abbiamo spiegato che non si trattatava della nostra pattuglia e non è nostro costume vigilare le strade in maniera non conformi alle leggi". Ma è lo stesso sindaco Cherubini che risponde alla domanda del lettore di Perugiatoday.it che aveva chiesto se fosse regolare un autovelox celato nell'abitacolo. "Pur non essendo il nostro territorio né una nostra pattuglia, mi sono comunque documentato; non risulterebbe essere un autovelox ma un laser per leggere le targhe delle auto per accertare se sono regolarmente assicurate e in regola la revisione". Svelato l'arcano anche se con qualche polemica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento