Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Città di Castello

Controlli in Alto Tevere: bene la "movida", droga e alcol alla guida restano un problema

Attività dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello: 120 persone controllare e 100 attività commerciali ispezionate. Segnalato alla Prefettura un giovane per possesso di droga. Denunciato un 52enne per abuso di alcol alla guida

I Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno attuato un vasto servizio di controllo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere e al rispetto delle prescrizioni per fronteggiare all’epidemia da coronavirus dopo la riapertura delle attività commerciali e di ristorazione.

Nonostante il notevole flusso di persone, oltre 120 controllate, presso oltre 100 esercizi monitorati nel territorio della Compagnia dei Carabinieri, non sono state tuttavia rilevate situazioni particolarmente complesse e un sostanziale rispetto delle regole.

Ben diversa la situazione sul fronte rispetto del codice della strada e riguardo allo spaccio e al consumo di stupefacenti.

I Carabinieri del Radiomobile hanno segnalato alla Prefettura un 19enne del posto, controllato a Città di Castello in zona appartata e trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente. A suo carico i militari hanno proceduto anche all’immediato ritiro della patente di guida.

I Carabinieri della Stazione di Trestina, hanno denunciato in stato di libertà un 52enne di origine rumena, per guida in stato di ebbrezza alcolica. L’uomo, controllato in questo centro alla guida dell’autoveicolo in uso, ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti finalizzati alla verifica dello stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, incorrendo nel ritiro della patente di guida con contestuale denuncia in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli in Alto Tevere: bene la "movida", droga e alcol alla guida restano un problema

PerugiaToday è in caricamento