menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nei Ponti e in centro storico: droga nei calzini e ladri di prosciutto

Sono stati controllati e identificati 59 persone, fermate 32 auto, uno straniero è stato arrestato per dichiarazione di false generalità a pubblico ufficiale e due persone sono state denunciate rispettivamente per ricettazione

La Polizia ha nuovamente effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Questore Carmelo Gugliotta e diretti dal Commissario Capo Adriano Felici, nelle zone a rischio dei Ponti e in centro storico. In strada sono scesi gli agenti delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine

Sono stati controllati e identificati 59 persone, fermate 32 auto - 3 multe per infrazioni al codice della strada -, uno straniero è stato arrestato per dichiarazione di false generalità a pubblico ufficiale e due persone sono state denunciate rispettivamente per ricettazione e per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

L'ARRESTO E LA DENUNCIA PER SPACCIO -  Un controllo effettuato dagli uomini del reparto prevenzione crimine sugli occupanti di una Audi A3 che percorreva Via Pascoli ha portato ad indagare in stato di libertà il passeggero per spaccio e ad arrestare in flagranza il conducente per il reato di falsa attestazione delle proprie generalità a pubblico ufficiale. Quest’ultimo - un bulgaro - è stato inoltre denunciato a piede libero per ricettazione e per guida con patente sospesa.

Il passeggero, A.P. perugino, già con precedenti per droga, è stato trovato in possesso di circa mezzo grammo di cocaina, occultato all’interno di un calzino. Inoltre, all’interno dell’Audi A3, e precisamente nel vano portaoggetti posto al di sotto del volante, è stata trovata una patente di guida intestata ad una terza persona, che, all’esito di una verifica al terminale, è risultata oggetto di furto.

RICETTAZIONE - L'11 luglio la Volante è intervenuta in un supermercato sulla Trasimeno Ovest per furto di generi alimentari. Ad attendere gli agenti c’era la direttrice del market che ha riferito che pochi minuti prima un uomo e una donna erano stati notati mentre si aggiravano con fare sospetto tra gli scaffali. L’uomo, in particolare, aveva nascosto alcuni oggetti all’interno della propria felpa, mentre la donna aveva cercato di fare da "schermo" per evitare che fosse scoperto. 

La direttrice gli ha intimato subito di mostrare cosa stessero nascondendo, ma i due si sono dati subiti alla fuga riuscendo a raggiungere l'uscita. Con sè avevano portato via tre pizzette, due salami e un trancio di coscia di suino, per un valore totale di circa 30 euro.

Dell'uomo si sono perse le tracce ma la donna-complice è stata individuata e bloccata in Via delle Caravelle. Si tratta di W.A., anno 1967 ed è stata denunciata per furto aggravato. Inoltre addosso aveva diverse dosi di hashish che ha ammesso di non essere per consumo personale ma che le aveva acquistate per rivenderle. Una dichiarazione che ha fruttato anche una denuncia per detenzione di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento