Caccia, Forestale: oltre 500 controlli e 64 multe nel week-end

I Comandi Stazione della Forestale hanno effettuato nelle giornate di sabato e domenica scorse una capillare attività di controllo dell'attività venatoria che ha riguardato tutto il territorio regionale

I Comandi Stazione della Forestale hanno effettuato nelle giornate di sabato e domenica scorse una capillare attività di controllo dell’attività  venatoria che ha riguardato tutto il territorio regionale. Nella giornata di sabato 22 settembre sono risultate 32 le pattuglie impegnate nei  controlli con l’impiego di 79 elementi complessivi di personale tra agenti e sottufficiali. 

Domenica  23 settembre sono state impegnate nel servizio caccia pattuglie di 34 Comandi Stazione Forestali con complessivi  93 elementi impiegati nei controlli. In base al calendario venatorio 2012/13 della Regione Umbria dal 16 settembre la caccia è aperta a tutte le specie cacciabili, fatta eccezione per quella al cinghiale che avrà inizio, il 30 settembre.

L’attività di controllo ha riguardato oltre al rispetto da parte dei cacciatori delle normative generali in particolare anche la verifica del divieto di esercitare l’attività venatoria nelle aree boscate percorse da incendi, ai sensi  dell’art. 10 della legge 353/2000, divieto previsto per la durata di dieci anni dall’incendio.

In provincia di Perugia sono stati controllati complessivamente dal Corpo forestale dello Stato, 251 cacciatori nella giornata di sabato e   264 in quella di domenica.  

A  seguito delle verifiche sono state elevate complessivamente 64 sanzioni amministrative tra le quali le più frequenti relativamente agli illeciti rispetto alla normativa in materia di caccia: mancata annotazione nel  tesserino venatorio, mancato sgombero dei bossoli, mancato rispetto delle distanze previste ( l. 157/92, l.r. 14/94 e s.m.i. ).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispetto ad altre normative è stata sanzionata la circolazione e sosta fuoristrada dei veicoli a motore ( art. 48  l.r. 28/01). L’importo  complessivo delle sanzioni amministrative elevate è stato di euro 4.159,00.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento