Controlli Finanza sui modelli Isee per le borse di studio: 26 denunce

La Finanza di Perugia, nell'ambito dei controlli sulle dichiarazioni Isee presentate per l'ottenimento di borse di studio per l'università ha denunciato 26 soggetti che hanno "barato" sui loro redditi

Continuano, nell'ambito delle attività di polizia economica e finanziaria, i controlli delle Fiamme Gialle di Perugia, nel settore delle prestazioni sociali agevolate, cioè gli aiuti economici per servizi sociali di assistenza che spettano ai cittadini che ne hanno diritto sulla base della loro condizione economica di basso reddito, nuclei familiari numerosi e anziani.

Nel dettaglio, i controlli hanno riguardato i soggetti che hanno beneficiato di contributi per il conseguimento di borse di studio concesse dai comuni, ovvero dalle Università. Le irregolarità accertate dalla Finanza, attraverso la verifica delle dichiarazioni sostitutive uniche e dei modelli Isee, hanno riguardato la mancata o parziale indicazione di redditi e dati relativi ai patrimoni mobiliari ed immobiliari dei nuclei familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ventisei persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria per violazione degli art. 316-Ter (indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato) e 483 (falsità ideologica commessa dal privato dei cittadini) del codice penale.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento