rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

Borse con marchi contraffatti e troppi soldi contanti in tasca: multati all'aeroporto

Controlli al San Francesco da parte dell'Agenzia delle dogane e della Guardia di finanza

Una donna ha tentato di passare i controlli dell'aeroporto San Francesco di Perugia con una serie di articoli con marchi taroccati, mentre un altro passeggero aveva denaro contante in tasca ben oltre la soglia consentita.

I funzionari dell’Agenzia delle dogane di Perugia in servizio presso l'aeroporto “San Francesco d’Assisi”, in collaborazione con la Guardia di finanza hanno notato una coppia di viaggiatori albanesi, provenienti da Tirana, ma residenti in provincia di Arezzo, che nelle valigie nascondevano borse e portafogli contraffatti. La donna, 57enne, aveva con sé 2 borse (imitazioni di “Louis Vuitton” e “Michael Kors”) e 1 portafoglio contraffatto (“Prada”); altri tre “falsi” sono stati rinvenuti nel bagaglio dell’uomo, di 65 anni: 2 griffe taroccate “Yves Saint Laurent” e 1 falsa borsa “Prada”. A entrambi è stata comminata una sanzione amministrativa pecuniaria di 300 euro ciascuno e il materiale è stato posto sotto sequestro.

Un agricoltore albanese, residente in una frazione di Perugia, è stato trovato in possesso di 10.540 euro in banconote di vario taglio; il passeggero ha aderito all’istituto della oblazione pagando una sanzione di 200 euro.

Un fenomeno, quello valutario, che spinge ADM e Guardia di Finanza a tenere alto il livello di attenzione, tanto che in questi 11 mesi del 2022, anche per l’incremento del traffico presso l’aeroporto “San Francesco d’Assisi”, sono stati individuati oltre 100 passeggeri con al seguito somme di denaro per importi da 4.000 a 9.999 euro (nel 2021 erano stati 34).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse con marchi contraffatti e troppi soldi contanti in tasca: multati all'aeroporto

PerugiaToday è in caricamento