Cronaca

Mezzo Trasimeno rischia di non avere internet super-veloce: tutta colpa di un contenzioso

Il contenzioso è ora finito in consiglio regionale tramite una interrogazione dei consiglieri Pd Chacchieroni e Lonelli. Scontro il corso tra Anas e Telecom

Un contezioso tra Anas e Telecom potrebbe rallentare in maniera importante i benefici e la copertura totale della banda larga e l'ultra larga in importanti comuni del Trasimeno. Le città a rischio sono Corciano, Magione, Tuoro sul Trasimeno e Passignano. Il contenzioso è ora finito in consiglio regionale tramite una interrogazione dei consiglieri Pd Chacchieroni e Lonelli che chiede l'intervento della Presidente Marini per risolvere sul raccordo Perugia-Bettolle la questione ttraversamento per il cablaggio della popolosa frazione Villa di Magione.

"Continua l'impedimento, da due anni, in atto tra Anas e Telecom riguardante l'impossibilità di attraversare tramite cavi il raccordo autostradale Perugia Bettolle. E tutto questoa fronte della volontà di Telecom di farsi carico dell'investimento per dotare di adeguata infrastruttura tecnologica anche la popolosa frazione di Villa di Magione che ad oggi è priva di connettività adeguata”.

“Questo grave impedimento – concludono Leonelli e Chiacchieroni-, oltre ad arrecare un danno alla frazione di Villa di Magione, si configura come elemento di grave ostacolo all'infrastrutturazione tecnologica di tutti i territori in digital divide attraversati dal raccordo autostradale Perugia-Bettole. E in particolare può compromettere e rallentare l’arrivo della banda larga ed ultra larga nei comuni di Corciano, Magione, Tuoro sul Trasimeno e Passignano sul Trasimeno”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo Trasimeno rischia di non avere internet super-veloce: tutta colpa di un contenzioso

PerugiaToday è in caricamento