Cronaca

"Le famiglie non riescono a pagare l'abbonamento di treni e bus": la consulta degli studenti chiede l'intervento della Regione

L'organo degli studenti delle scuole superiori della provincia di Perugia, dopo aver ascoltato, i propri iscritti ha inviato una lettera all'istituzione regionale

Le famiglie non riescono più a pagare il prezzo degli abbonamenti per il trasporto pubblico, anche se scontati. L'allarme è stato lanciato dalla Consulta Provinciale degli studenti di Perugia che per ovviare a questa difficoltà ha già presentato alla Regione, la proposta di istituzione "di una borsa di studio (o provvedimento analogo) che favorisca la fruizione dei mezzi di trasporto da parte degli studenti e in vista del loro uso scolastico, mediante una scontistica che tenga conto di criteri di merito e bisogno".

"Le difficoltà economiche - ha spiegato la presidente della Commissione comunicazioni Aurora Caloni - che, soprattutto data la crisi che stiamo vivendo, limitano drasticamente le possibilità di moltissime famiglie e l’alto costo, talvolta proibitivo, degli abbonamenti scolastici annuali per usufruire del servizio di trasporto urbano ed extraurbano, hanno spinto la Consulta, in virtù della sua funzione di mediazione tra le istanze studentesche e le istituzioni, ad avanzare, tramite una richiesta formale, una proposta concreta e completa dei dettagli relativi ai criteri sia economici che scolastici".

La consulta sta incalzando la Regione ribadendo che "un provvedimento di questo tipo costituirebbe un importante messaggio di rilancio oltre che una prospettiva sicuramente rassicurante per moltissime famiglie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le famiglie non riescono a pagare l'abbonamento di treni e bus": la consulta degli studenti chiede l'intervento della Regione

PerugiaToday è in caricamento