rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Sicurezza Perugia, Consiglio provinciale blinda parchi e scuole superiori

Le pattuglie della polizia provinciale sempre più protagonista a Perugia. Con un voto bipartisan proposta al Presidente Guasticchi quattro interventi per evitare un altro 8 maggio

Sicurezza a Perugia: il consiglio provinciale ha mobilitato gran parte delle pattuglie della polizia provinciale per un rafforzamento dei loro servizi di controllo del territorio del capoluogo. Sia i partiti di maggioranza che la minoranza del Pdl hanno inviato al presidente Marco Vinicio Guasticchi un documento nel quale si chiedono di tutelare nuovi obiettivi fondamentali per la vita sociale di Perugia e dei perugini. Il Consiglio vuole schierare con maggiore frequenza le pattuglie nei parchi pubblici delle città e di fronte alle scuole di Perugia, in particolare gli istituti delle medie superiori. Inoltre il Consiglio chiede un maggiore confronto con le forze dell'ordine per darsi il cambio nel controllo del territorio urbano ed extraurbano anche e soprattutto negli orari notturni. 

Tradotto in soldoni: soprattutto dal Pdl si chiede di intervenire nella riqualificazione del Parco di Santa Margherita dove la Provincia ha degli immobili e inoltre l'area verde da tempo, pur essendo in pieno centro, è ricettacolo di pusher e clandestini che si rifugiano qui nel periodo estivo”. “Su Perugia – ha precisato Piero Sorcini -  possiamo fare la nostra parte: recuperando ad esempio i Giardini di Santa Margherita dove ci sono stabili provinciali da riconvertire a servizi per la città, con tanto di sorveglianza accurata della polizia provinciale".
 
Il voto politico bipartisan sulla sicurezza - il documento non lo ha votato soltanto Rifondazione Comunista - è stato fortemente voluto da tutti i gruppo per cercare di rendere operative le richieste quanto prima e soprattutto dimostra che c'è un ente che sulle questioni a favore dei cittadini non si divide per fazioni politiche.  “Il Consiglio ha approvato con larga maggioranza un testo per la sicurezza concreto e con punti mirati dove intervenire. E’ una prova di grande maturità politica”: ha concluso soddisfatto Giacomo Leonelli, presidente del Consiglio Provinciale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza Perugia, Consiglio provinciale blinda parchi e scuole superiori

PerugiaToday è in caricamento