rotate-mobile
Cronaca

Condannato a 10 anni senza considerare la riduzione per l'abbreviato, processo da rifare

La Cassazione ha annullato la sentenza con rinvio alla Corte d'appello di Perugia per calcolare lo sconto del giudizio alternativo

Il giudice non ha tenuto conto della riduzione della pena per la scelta del rito abbreviato, quindi 10 anni sono troppi, serve un nuovo giudizio davanti alla Corte d’appello di Perugia.

La Corte di Cassazione ha annullato, con rinvio al giudice di Perugia, la sentenza di condanna, in continuazione, a carico di un imputato, per un totale di 10 anni e 42.500 euro di multa. Nel ricorso si contesta la determinazione dell'aumento di pena senza tenere conto della diminuzione di pena per il rito abbreviato.

La sentenza impugnata si è limitata, infatti, a indicare l'aumento di pena ritenuto congruo (1 anno e 8 mesi di reclusione e pagamento di 7.000 euro di multa) “senza precisare se ad esso era addivenuto previa applicazione della diminuente per il rito abbreviato”.

Tesi accolta in Cassazione con “annullamento dell'ordinanza impugnata limitatamente al trattamento sanzionatorio, con rinvio per nuovo giudizio sul punto alla Corte di appello di Perugia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato a 10 anni senza considerare la riduzione per l'abbreviato, processo da rifare

PerugiaToday è in caricamento