"Volete della droga?", rispondono di no e vengono rapinati: condannato

Una brutta avventura per tre ragazzi rapinati da uno spacciatore alla stazione del minimetrò di Fontivegge. L'uomo è stato individuato dopo un breve lasso di tempo

Non importa essere tre contro uno, quando il nostro aggressore ha in mano un coltello che potrebbe usare da un momento all’altro. Una brutta avventura, quella vissuta da tre ragazzi che si sono visti minacciare da un magrebino alla stazione del Minimetrò di Fontivegge.

L’uomo ha prima intimato i giovani ad acquistare alcuni grammi di hascisc, ma davanti a un loro rifiuto, ha tirato fuori dalla tasca un coltellaccio e con fare minaccioso ha costretto i giovani terrorizzati a farsi consegnare i cellulari di ultima generazione. Intascato il bottino si è poi dileguato nel nulla. 

Il fatto risale a un lontano 2010 e solo grazie ai filmati delle telecamere e alle testimonianze dei giovani si è  riusciti a risalire al responsabile dell’aggressione, risultato essere Jendoubi Mohamed, difeso dall’avvocato Silvia Moroni, che è stato successivamente arrestato dai Carabinieri del comando provinciale di Perugia. Il processo si è finalmente concluso ieri, 16 settembre, con una sentenza di condanna a 4 anni e 9 mesi per rapina aggravata. L’uomo resterà adesso in carcere per un bel pezzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento