rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca Torgiano

In auto dalla Puglia per la razzia a Torgiano: bottino da 80mila euro, presi e condannati

Condanna definitiva per il quintetto criminale che nel 2013 aveva assaltato un deposito di bevande

Partono con due auto dalla Puglia per compiere razzie nella provincia di Perugia. C’è la condanna definitiva a 2 anni di reclusione e 450 euro di multa per un gruppo criminale di cinque pugliesi, di età compresa tra i 55 e 42 anni, accusati di diversi furti compiuti nella notte tra il 15 e 16 marzo del 2013 nella zona di Torgiano e Deruta.

Secondo l’accusa i cinque a bordo di “due vetture erano partiti dalla Puglia in direzione di Torgiano (Perugia)” per compiere una serie di furti, dopo che uno del quintetto aveva compiuto un sopralluogo alcuni giorni prima. Nel corso della notte tra il 15 e il 16 marzo “era stato compiuto un furto presso un capannone adibito a deposito di bevande”. Utilizzando un muletto dell’azienda avevano caricato “la merce su due autocarri”, rubati anche questi per partire alla volta della Puglia, con le due auto che fungevano da apripista e da scorta. Il quintetto era tornato in Puglia con un bottino di 80mila euro.

Gli investigatori erano risaliti alla banda grazie ai filmati di sorveglianza che avevano immortalato i vari appartenenti al gruppo criminale mentre erano o alla guida di una delle due macchine o mentre conducevano il muletto impiegato per caricare la merce rubata su un autocarro. Una volta individuati erano scattate le intercettazioni ambientali durante le quali erano emersi elementi utili ad addebitare il colpo al quintetto, come l’invito del capo “a distruggere le schede telefoniche utilizzate per mantenere i contatti durante la trasferta” per il furto.

La Cassazione ha rigettato il ricorso e confermato la condanna, aggiungendo anche 3mila euro da devolvere alla Cassa delle ammende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto dalla Puglia per la razzia a Torgiano: bottino da 80mila euro, presi e condannati

PerugiaToday è in caricamento