menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta sanità - Le condizioni dell'Azienda ospedaliera diretta dall'ex dg Duca, in aula il commissario Onnis

Il dirigente arrivato dopo gli arresti e l'indagine: "Ospedale in buone condizioni, sia economico-finanziarie sia per quanto riguarda i servizi"

Un ospedale con i conti a posto (addirittura un bilancio attivo) e, in generale, in buone condizioni di personale, strutture e servizi. Si può condensare così l’audizione di Antonio Onnis, già commissario dell’Azienda ospedaliera di Perugia (ora commissario straordinario emergenza Covid) chiamato a sostituire i vertici della stessa, falcidiata dall’inchiesta sui presunti concorsi truccati nella sanità regionale.

Antonio Onnis è stato chiamato dal’avvocato Francesco Falcinelli, difensore di Emilio Duca, ex direttore generale dell’Azienda ospedaliera, nell’ambito del procedimento che lo vede imputato per diversi reati dal falso alla corruzione. Nel procedimento l’ex dg dell’ospedale ha chiesto, e ottenuto, il rito abbreviato.

Davanti al giudice per l’udienza preliminare Lidia Brutti e ai sostituti procuratori Paolo Abbritti e Mario Formisano, Onnis ha riferito che nel maggio 2019, prendendo le redini dell’Azienda ospedaliera ha trovato la stessa in buone condizioni, economico-finanziarie e dei servizi.

Nello stesso procedimento è imputato Maurizio Valorosi, ex direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera (ha scelto di patteggiare, con approvazione dei pm). Si torna in aula a fine novembre per sentire altri quattro testimoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento