rotate-mobile
Cronaca

Concorsopoli, la Procura contabile contesta 400mila euro di danni a politici e dirigenti

La vicenda penale che ha portato alla caduta della giunta Marini approda anche alla Corte di conti dell'Umbria

La Procura contabile dell’Umbria contesta un danno erariale di 400mila euro per i presunti concorsi truccati nella sanità regionale e per i quali è in corso un procedimento davanti al Tribunale penale di Perugia.

Secondo la Procura contabile i fatti al centro dell’indagine e del processo avrebbero provocato un danno da disservizio e di immagine, come riporta l’edizione umbra de Il Messaggero.

Sono 28 le persone convocate dalla Procura contabile per spiegare quanto avvenuto ed eventualmente contestare le accuse che riconducono ad un danno erariale di 366.478,89 euro così suddivisi: 286.401,36 euro all'Azienda ospedaliera di Perugia, 34.021,52 alla Usl Umbria 1, 44.978,32 alla Regione Umbria e qualche migliaio di euro al Ministero dell’Interno per un presunto danno da disservizio contestato a Gianpiero Bocci, all’epoca sottosegretario.

La Procura contabile contesta un danno di 18.960 euro all'ex assessore alla Sanità Luca Barberini e all'ex direttore generale del Santa Maria della misericordia Emilio Duca. All'ex direttore amministrativo Maurizio Valorosi il danno contestato è pari a 19.800 euro per interruzione del rapporto sinallagmatico e 35.000 euro di danno all’immagine. Intorno a 5mila euro il danno contestato all'ex presidente della Regione Catiuscia Marini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsopoli, la Procura contabile contesta 400mila euro di danni a politici e dirigenti

PerugiaToday è in caricamento