rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Todi

Bonus maternità, asili nido accreditati per i voucher Inps: come fare

Gli asili nido comunali del Broglino e di Santa Maria in Camuccia di Todi sono tra gli istituti accreditati ed inseriti nell’elenco dell’Inps delle strutture di servizi all’infanzia dove poter utilizzare i voucher asilo nido e baby sitter 2016. Il bonus, introdotto sperimentalmente dal Ministero del Lavoro con decreto del 22 dicembre 2012, è stato prorogato dalla Legge di Stabilità anche per il 2016.. Si tratta di un contributo di 600 euro al mese, per un periodo massimo di sei mesi, per facilitare il rientro al lavoro dopo la maternità obbligatoria. Le mamme lavoratrici possono presentare domanda per usufruire del contributo per pagare le spese dell’asilo nido o quelle sostenute per la baby sitter.

“I nidi pubblici del Comune di Todi - dichiara l’Assessore alle Politiche scolastiche Catia Massetti – sono un servizio di qualità a disposizione delle famiglie tuderti. Con l'accreditamento delle nostre strutture presso l’Inps abbiamo inteso renderli più accessibili e sostenere le madri lavoratrici nel difficile compito di conciliare gli impegni familiari con quelli lavorativi. Ringrazio tutti coloro i quali hanno reso concreta la possibilità di utilizzare questa opportunità”.

Per accedere al beneficio è necessario presentare una domanda all’Inps entro il 31 dicembre 2016. La richiesta va presentata esclusivamente per via telematica, utilizzando i servizi del portale Inps con accesso tramite PIN “dispositivo”. Partendo dalla homepage del sito dell’Inps, bisogna seguire la seguente procedura: Servizi per il cittadino > Autenticazione con PIN > Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito > Voucher o contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia. In alternativa, la domanda può essere presentata rivolgendosi ai patronati.

La lista aggiornata delle strutture accreditate è consultabile da questo link. I voucher asilo nido e baby sitting INPS sono una agevolazione che lo Stato riconosce alle mamme lavoratrici che, al termine del congedo maternità, scelgono di non optare per il congedo parentale e rientrare subito a lavoro. Tale agevolazione consiste nel richiedere mediante apposita domanda all’Inps i voucher, ossia un contributo economico per pagare servizi per l'infanzia come la baby sitter o la retta dell'asilo nido (sia pubblico che privato accreditato) scelto dalla mamma per il suo bambino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus maternità, asili nido accreditati per i voucher Inps: come fare

PerugiaToday è in caricamento