menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto del Comune blocca la rampa per i disabili: "Vergognoso, troveremo il responsabile"

Le scuse del sindaco e del presidente del consiglio: "E' anche di un danno di immagine per il Comune e per tutti i dipendenti che agiscono correttamente"

“Un episodio vergognoso, di cui vogliamo scusarci”. Parole del sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli e del presidente del Consiglio comunale Giampiero Panfili. E ancora: “Vogliamo scusarci per il disagio e l'imbarazzo che tale superficialità ha arrecato a un nostro cittadino”. L’episodio vergognoso è quello dell’auto dei servizi sociali del Comune che ieri ha bloccato l'accesso ad una rampa per disabili. Quella “multata” dal bimbo disabile, con un disegno. Un gesto di educazione in faccia all’inciviltà.

"Ho già dato indicazione ai nostri uffici – spiega Cardarelli - di avviare un'indagine interna per individuare nel più breve tempo possibile l'autore di questo atto increscioso. La cosa che fa ancora più male - ha aggiunto - è che un episodio analogo era già stato segnalato dalla Dirigente del settore lo scorso 22 dicembre". Insomma, non è la prima volta che qualcuno piazza lì l’auto, fregandosene altamente di chi ha bisogno di quella rampa.

Ancora sindaco e presidente del consiglio, che “esprimono la più assoluta indignazione soprattutto perché a compiere questo gesto è stato chi, lavorando in un settore così importante e delicato come quello dei servizi sociali, deve avere un grado di sensibilità e di attenzione assoluta per questo tipo di problematiche".
E "con profonda amarezza – proseguono Cardarelli e Panfili - va sottolineato come un episodio del genere finisca inevitabilmente col mettere in crisi e vanificare gli sforzi che il Comune fa ogni giorno per assicurare servizi e sostegno proprio ai meno fortunati e ai più deboli, a chi ha più bisogno di supporto e di aiuto; un impegno preciso e inderogabile che rappresenta il primissimo punto della nostra agenda politica. Si tratta quindi anche di un danno di immagine per il Comune e per tutti i dipendenti che agiscono correttamente".
Quindi, non resta che aspettare che l’indagine interna del Comune di Spoleto chiarisca chi ha parcheggiato quell’auto lì, davanti alla rampa. Il responsabile verrà fuori “nel più breve tempo possibile”?.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento