menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I pretoriani di Romizi serrano i ranghi, Felicioni (Lega Nord): "Rimediamo ai disastri di Locchi e Boccali"

Il capogruppo della Lega Nord di Perugia: "Lavoriamo per evitare che Boccali, Locchi, nipoti e nipotini tornino a devastare la città senza pudore e con l'unico obiettivo di spartirsi il potere"

Anche la Lega Nord di Perugia si schiera con il sindaco Romizi dopo le critiche di Pd e Socialisti. Il capogruppo Felicioni difende il primo cittadino dagli attacchi. E difende anche la maggioranza di Palazzo dei Priori: “La coalizione eècoesa e coordinata con i cittadini e, in ogni direzione e situazione, sta svolgendo un'attività di recupero e modernizzazione dell'intero sistema amministrativo, nel tentativo di rimediare agli errori del passato, troppi e duraturi, e per evitare che Boccali -Locchi, nipoti e nipotini tornino a devastare la città senza pudore e con l'unico obiettivo di spartirsi il potere”.

Felicioni non si risparmia: “Fondamentale è l'apporto di tutte le componenti del centrodestra, civiche comprese che, con rispetto e sinergia, si stanno impegnando con professionalità e maturità nel realizzare quanto è sotto gli occhi di tutti. L'azione politica, non ideologica, ma obbiettiva e risolutiva, conta ed è rivolta solo al bene comune, a prescindere da ogni altra cosa e condizionamento in generale”. Morale: “Questa è la vera forza di Andrea Romizi e della sua amministrazione. Una "rivoluzione gentile", che farà rinascere nel tempo Perugia”.

Finita qui? Anche no: “Inoltre, nella consapevolezza di affrontare tematiche complesse, condizionate appunto da scelte passate e vincolate tutt'oggi da questo, ci si sta impegnando per risanare e regolarizzare tutta la macchina politica, trascurata negli anni passati. Il centrosinistra, loro, sono solo autoreferenziali e attenti a tutelare i gruppuscoli di potere del passato, dichiarando a volte il falso per confondere i cittadini) perché sterili e privi di proposte costruttive e propositive, solo per il solito interesse di partito. Oggi, a Perugia, si respira un'aria nuova”.

L'attacco va avanti. Felicioni ha il piede pesante e picchia: “Non tutti vogliono ammetterlo e appunto, a qualcuno, sicuramente da fastidio, provocandone un forte bruciore allo stomaco. Viene meno l’obbiettività e il riconoscimento di tutto quello fatto sino ad ora, senza dimenticare le problematiche economiche ereditate, condizionanti nell'operato attivo quotidiano delle linee programmatiche”.

La strada “comunque è quella giusta e ogni consigliere di maggioranza, è protagonista nella sua azione quotidiana, nel fare squadra convintamente, con il sindaco, per far tornare il capoluogo di regione, al suo massimo splendore. Senza paura, a testa alta e nella voglia di dimostrare e riuscire, continueremo dritti in questa rivoluzione. La città è con noi. Il tempo è galantuomo e ci darà ragione”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento