menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una nuova pista ciclabile lungo il Tevere, progetto da 2,2 milioni: via libera del Comune

La Giunta di Perugia ha approvato la delibera per il via libera al “progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione complessiva della pista ciclabile del fiume Tevere, nel tratto tra Villa Pitignano e Ponte San Giovanni”

La Giunta di Perugia, su proposta del vice sindaco Urbano Barelli, ha approvato la delibera per il via libera al “progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione complessiva della pista ciclabile del fiume Tevere, nel tratto ricompreso tra Villa Pitignano e Ponte San Giovanni”.

Il progetto, spiega il Comune di Perugia, “è finalizzato a creare un collegamento, peraltro già esistente come percorso pedonale, lungo le rive del fiume Tevere, migliorandone le caratteristiche e superando alcune discontinuità del tracciato. In particolare l’intervento prevede: l’adeguamento della viabilità esistente, il sottofondo stradale nei tratti di variante al percorso verde pedonale esistente, la sistemazione del piano viabile-bitumatura, opere di consolidamento delle scarpate, la canalizzazione acque meteoriche, la realizzazione di guadi in corrispondenza dei fossi, la realizzazione di un attraversamento fluviale a Ponte Felcino, aree di sosta attrezzate, segnaletica e cartellonistica”.

Il progetto prevede un costo di 2,2 milioni di euro, con impiego delle risorse economiche provenienti da finanziamenti pubblici del Por-Fesr 2014-2020. “Nell’ambito di questo piano – spiega ancora il Comune - , è presente l’obiettivo denominato “Miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio nelle aree di attrazione naturale”, che la Regione intende ottenere con il sostegno dell'Unione Europea. La finalità dell’obiettivo citato è di procedere ad una valorizzazione del patrimonio regionale con contestuale miglioramento dei servizi e dell’accessibilità, ma nel pieno rispetto dell’ambiente e delle biodiversità. Non è esclusa, ad oggi, la possibilità di prevedere un co-finanziamento del progetto da parte del privato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento