menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, le buche e le polemiche politiche: "Romizi aveva promesso di eliminarle tre anni fa"

A quanto pare, a Perugia non ci sono “semplici” buche, ma “voragini e crateri” lungo le strade. Così il consigliere comunale del Pd Emanuela Mori deposita un'interrogazione alla giunta Romizi

A quanto pare, a Perugia non ci sono “semplici” buche, ma “voragini e crateri” lungo le strade. Così il consigliere comunale del Pd Emanuela Mori deposita un'interrogazione alla giunta Romizi: “Mi chiedo – scrive la Mori - se l’Assessore Calabrese utilizzi abitualmente l’auto...  Siamo giunti ad una situazione non più tollerabile: gli incidenti ed i danneggiamenti alle auto provocati dalle gravi condizioni del manto stradale delle nostre arterie, sono all’ordine del giorno, purtroppo in costante aumento. Si tratta di una condizione molto pesante che purtroppo non riguarda solamente la cosiddetta viabilità secondaria, ma anche le vie principali e più trafficate”.

E ancora: “I perugini meritano maggiore chiarezza da parte dell’Amministrazione: è arrivato il momento di mettere da parte proclami e buone intenzioni, e passare a fatti concreti e tangibili. L’arrivo della bella stagione è alle porte: ci troviamo nel periodo giunto per mettere in campo azioni concrete e interventi migliorativi delle nostre strade, che sono ridotte ad un un insieme di crateri e voragini”.

Conclusione con attacco a Romizi, giunta e maggioranza di centrodestra più civici di Palazzo dei Priori: “Mi auguro che la Giunta colga l’occasione per agire e risolvere una volta per tutte questa problematica annosa, considerato che già nelle Linee programmatiche del Sindaco, presentate quasi 3 anni fa, lo stato delle infrastrutture stradali cittadine veniva descritto come in precarie condizioni e si riconosceva la necessità di interventi non più meramente manutentivi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento