menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia: 500 euro alle famiglie residenti a Perugia con bambini fino a un anno

Sarà emanato un bando da parte del Comune stesso entro la fine dell’anno, al quale le famiglie potranno fare riferimento per presentare la richiesta della cosiddetta Baby Card

La città che cambia. La giunta Romizi corre in aiuto delle famiglie di Perugia. Una carta acquisti del valore di 500 euro per comprare beni per la prima infanzia (pannolini, alimenti, prodotti per l’igiene e la cura del bambino) sarà destinata dal Comune di Perugia a tutte le famiglie, residenti nel territorio comunale, che abbiano bambini entro il primo anno di età e che presentino un Isee da 0 a 6mila euro.

La misura, finanziata –per 22mila euro- nell’ambito del Fondo nazionale per le politiche per la famiglia, per il tramite della Regione Umbria e cofinanziato –per altri 28mila euro- dal Comune di Perugia, partirà da subito e terminerà il 31 maggio 2018. Sarà emanato un apposito bando da parte del Comune stesso entro la fine dell’anno, al quale le famiglie potranno fare riferimento per presentare la richiesta della cosiddetta Baby Card. 

“Abbiamo fatto una stima che le famiglie con i requisiti siano circa un centinaio –ha detto l’assessore alle politiche sociali Edi Cicchi nel corso della conferenza stampa di presentazione, questa mattina a Palazzo dei Priori- ma ci auguriamo che per i prossimi anni possa essere incrementato il fondo, in modo da poter supportare un maggior numero di famiglie. La Baby Card –ha concluso l’assessore- rientra in un più ampio sistema di welfare locale che l’amministrazione intende attuare e che vede al centro il nucleo familiare nel suo complesso, non più visto sotto una logica assistenziale, ma come risorsa del territorio da mettere in sinergia con il resto della società civile.”

Grazie ad un accordo con Afas, la card sarà spendibile all’interno delle farmacie comunali. “Non appena saranno disponibili i nominativi degli aventi diritto –ha spiegato il Direttore generale Afas Raimondo Cerquiglini- provvederemo a personalizzare e ad attivare le nostre card Afas Plus, con le quali le famiglie potranno recarsi nelle farmacie Afas per gli acquisti. L’importo della spesa sarà via via scalato, fino al raggiungimento dei 500 euro. Con la Baby card –ha aggiunto Cerquiglini- sarà anche possibile accumulare punti, così i possessori, una volta terminato il budget a disposizione della card, avranno ancora la possibilità di sconti e agevolazioni in base ai punti ottenuti.” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento