menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippi e complici, il Questore chiude compro oro: acquistava collanine che scottavano

Un perugino di 50 anni ha ricevuto una denuncia penale e la chiusura per una settimana della sua attività - è la prima volta e quindi la serrata è lieve -. La Squadra mobile ha scoperto che aveva preso, senza registrare né identificare, una collanina rotta da due stranieri...

Ha pagato lo stesso per quella collanina che era senza dubbio di provenienza sospetta e visibilmente rotta in maniera anomala. Al bancone del suo Compro Oro gli era stata portata da due stranieri che poi sono entrati nel mirino della Polizia che sta lottando con successo contro la piaga degli scippi. Il commerciante è un perugino di 50 anni che dopo aver ritirato una collana in oro da due extracomunitari ha omesso di provvedere alla registrazione dell’operazione, non ha identificato i due clienti e ha inviato per la “fusione” il monile prima dei 10 giorni imposti dalle normative.

Tutta questa fretta e omissioni perchè aveva capito da dove provenisse quella collanina? La Polizia Amministrativa, su disposizione del Questore Nicolò D’Angelo, ha deciso di sospendere la licenza per sette giorni. Se commetterà di nuovi questi gravi errori rischia di non riaprire più. La complicità del commerciante è stata accertate dalla Squadra Mobile. L’ esercente è stato anche denunciato penalmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento