menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prepo, la variante non si fa ancora? E i parroci contattano tutti i consiglieri comunali

Non è stata ancora approvata la varinate che dovrebbe permettere di costruire il nuovo complesso interparrocchiale Beato Giovanni Paolo II di Prepo. I parroci non perdendosi d'animo hanno così contattato i consiglieri comunali per velocizzare le pratiche

Sembra tutto in regola, anzi non sembra, lo è. C’è solo ancora un piccolo ostacolo da arginare: far partire l’iter burocratico per costruire la “famosa” variante, così da dare il via ai lavori dell’ormai “discutissimo” complesso Interparrocchiale Beato Giovanni Paolo II di Prepo.

Ma monsignore Giuseppe Gioia, don Fabrizio Crocioni e suor Roberta Vinerba, non perdendosi d'animo, vogliono accelerare i tempi e questa volta lo fanno consegnando a tutti i consiglieri comunali il materiale informativo circa le repliche alle osservazioni presentate che possono consentire di giungere all’approvazione della variante richiesta, dimostrando che non esiste alcun ostacolo, né di ordine tecnico, né di ordine giuridico.

I finanziamenti CEI stanno infatti per scadere e se la variante non verrà discussa e approvata nel  più breve tempo possibile potrebbero essere guai seri. Da qui una critica serrata, se pur dai toni velati: “Siamo oltremodo rammaricati nell’assistere, ancora una volta, al perpetuarsi di illazioni ridondanti e pretestuose, ma soprattutto assolutamente infondate e prive di legittimità tecnica e giuridica. Riteniamo di non dover aggiungere altro rispetto a quanto già ripetutamente e dettagliatamente affermato in più occasioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento