rotate-mobile
Cronaca Castiglione del Lago

Castiglione del Lago, ruba due assegni nella casa dove lavora come colf: processata

La Procura contesta il furto con l'abuso delle relazioni domestiche. La scoperta quando la banca ha chiesto chiarimenti sul pagamento

Ruba in casa dove svolge il lavoro di collaboratrice domestica e finisce in tribunale con l’accusa di furto.

La donna, una 66enne difesa dall’avvocato Ermes Farinazzo, è accusata di essersi impossessata, “con abuso di relazioni domestiche, prestando servizi in qualità di colf” presso una famiglia, di “2 assegni appartenenti al carnet” dell’anziano per il quale lavorava, “sottraendoli ai legittimi proprietari, al fine di trarne profitto per sé o per altri”.

La donna è riuscita a incassare due assegni per un importo di 4.500 euro, mentre un terzo è stato bloccato dalla banca, con il direttore che ha chiamato il correntista e chiesto spiegazioni, facendo scoprire il furto.

I fatti sono avvenuti tra il 20 e il 22 dicembre del 2021. La famiglia derubata si è costituita parte civile tramite l'avvocato Michele Iacomi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione del Lago, ruba due assegni nella casa dove lavora come colf: processata

PerugiaToday è in caricamento