rotate-mobile
Cronaca

Università, Perugia al quindicesimo posto nella classifica Sole 24 ore

L'esponente del Pdl alla Provincia, Biagiotti commenta il quindicesimo posto nella graduatoria nazionale del Sole 24 ore ottenuto dall'Ateneo di Perugia

Secondo la graduatoria degli Atenei redatta da Il Sole 24ore, afferma in una mozione il Consigliere del Pdl alla Provincia, Bruno Biagiotti,  l’Università di Perugia si collocherebbe al 15° posto nella classifica delle realtà nazionali giudicate in riferimento ad una media sui parametri adottati. Dieci indicatori, che valutano struttura, efficienza della didattica, successo occupazionale e fondi per la ricerca.

L’Ateneo Umbro, secondo Biagiotti, se raggiunge posizioni di vetta sul fronte della disponibilità di fondi per la ricerca per docente e per quanto attiene il reperimento degli stessi da Enti esterni, registra posizioni allarmanti sul rapporto tra studenti in corso e docenti e, dato ancora più preoccupante, sul tasso degli occupati a tre anni dal conseguimento della Laurea. Il declassamento e la situazione di sofferenza del nostro Ateneo è ormai un dato sistematico che si ripropone ogni anno.

E’ assolutamente doloroso assistere alla progressiva perdita di prestigio, continua l'esponenente del Pdl, di quella che era considerata in passato come una delle eccellenze tra le Università Italiane ed Europee.

Biagiotti sottolinea che lo aveva più e più volte denunciato la situazione chiedendo a questo Ente di attivarsi in sinergia con le altre Istituzioni locali, offrendo piena disponibilità all’Ateneo (solo a titolo esemplificativo: Interrogazione del 14 gen. 2010; OdG del 30 lug. 2009). Comunque, alcuni dei parametri utilizzati per redigere la graduatoria, vanno letti e contestualizzati per capire se effettivamente possano considerarsi come corrispondenti ad un giudizio di effettivo valore dell’Ateneo.

Valutate anche le conseguenze che una situazione del genere comporta sia in termini di prestigio del territorio, di possibilità lavorative per i nostri giovani e di indotto economico, Biagiotti chiede che Il Consiglio Provinciale impegni il Presidente della Provincia, la Giunta e i Presidenti delle competenti Commissioni, a programmare e convocare una serie di sedute delle stesse Commissioni interessate, eventualmente anche in sede congiunta, al fine di approfondire il tema in sinergia con la Regione dell’Umbria, il Comune di Perugia e con l’Ateneo Perugino, per fare il punto della situazione e pianificare ogni intervento possibile ripartito secondo le competenze dei vari soggetti coinvolti”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Perugia al quindicesimo posto nella classifica Sole 24 ore

PerugiaToday è in caricamento