Corpo trovato in un appartamento al centro di Città di Castello: due bigliettini svelerebbero il mistero

Il fatto è avvenuto nella giornata di ieri. Dopo l'allarme lanciato alle forze dell'ordine, le indagini sono condotte dai Carabinieri

A 24 ore dal dramma il nodo è sciolto: non è partito accidentalmente il colpo di fucile che ha tolto la vita ad un pensionato di Città di Castello all'interno della
proprio abitazione. Sono stati trovati dei biglietti che, l'uomo, avrebbe lasciato per spiegare i motivi della sua decisione ad alcuni familiari (la moglie e la
figlia). La decisione sarebbe stata presa per via delle suo condizioni di salute sempre più precarie e difficili da portare avanti. Secondo il Corriere dell'Umbria,
l'uomo era molto conosciuto in città e la sua dipartita ha sconvolto i vicini e gran parte della comunità dell'Altovere.                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                                                    
                                                    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento