menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meningite, 23enne ricoverato d'urgenza: scatta profilassi tra amici e parenti

Da domenica scorsa lo studente è ricoverato alla Clinica di Malattie Infettive dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia. Scatta l'appello alla profilassi per coloro che sono stati in contatto con il paziente

Si teme un focolaio di meningite a Città di Castello tanto che i sanitari hanno iniziato una profilassi anti-biotica a diversi famigliari e amici che sono stati in contatto con uno studente universitario di 23 anni che ora si trova ricoverato al centro di Malattie Infettive dell'Ospedale di Perugia. Le condizioni cliniche del giovane sono stazionarie ma non è ancora fuori-pericolo; la diagnosi parla di sospetta meningite meningococcica.

Il 23enne ha iniziato a manifestare tutti i sintomi (forte cefalea e statò febbrile) al rientro da un viaggio in Inghilterra. Ricoverato in un primo momento presso l'Ospedale di Città di Castello, é stato come detto trasferito al S.Maria della Misericordia dove gli sono state immediatamente  somministrate le terapie del caso. Il paziente è seguito dal direttore di Malattie Infettive, Prof.Franco Baldelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento