menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città di Castello, funghi letali a pranzo: due le persone gravi trasferite a Roma

Stavolta dall'Ospedale umbro è stata inviata all'Umberto Primo la mamma dopo il fidanzato della figlia. Una intera famiglia rischia danni permanenti al fegato per aver ingerito la letale Amanita.

Il pranzo avvelenato di funghi, registrato domenica scorsa in Altotevere, continua a restare la ribalta dopo il trasporto in Ospedale di quattro persone: madre, padre, figlia e il fidanzato. Il quadro clinico degli intossicati peggiora: trasferita a Roma all'Umberto Primo la donna a seguito dell'innalzamento di alcuni parametri epatici. Anche in questo caso avrebbe ingerito la letale Amanita. A Roma si trova già il fidanzato della figlia che rischia danni permanenti al fegato. Gli altri due pazienti evidenziano indici di funzionalità epatica stabili, ma restano sotto osservazione nel reparto di medicina interna dell'ospedale di Città di Castello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento