menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Follia alcolica, sfonda la porta del vicino e distrugge mobili: per fermarlo ben sei militari

Un 44enne disoccupato ne ha combinate di tutti i colori: aggressione ai militari, minacce, distruzione di oggetti e poi ha tentato di sgozzarsi con un vetro che aveva abilmente rotto. Accade a Città di Castelli

E’ stata una serata decisamente movimentata quella di ieri - 4 agosto - ad Umbertide, dove un 44enne nordafricano, senza alcun apparente motivo, ha aggredito i propri familiari e successivamente anche i Carabinieri intervenuti. Ci sono voluti ben sei militari per riuscire a bloccarlo ed ammanettarlo.

Il tutto ha avuto inizio verso le 22.30 in un’abitazione alla periferia del paese. Alla centrale operativa della Compagnia Città di Castello è pervenuta una richiesta d’intervento per una lite in famiglia. Sul posto si è portata una pattuglia dell’aliquota radiomobile. A litigare erano due coniugi di origine nordafricana che, però, all’arrivo dei militari, avevano già smesso di discutere. 

Mentre i Carabinieri si trovavano ancora in casa è giunto il fratello della donna, in evidente stato di agitazione che, sebbene non avesse alcun ruolo nella vicenda, ha iniziato ad inveire nei confronti dei familiari diventando sempre più violento. A nulla sono valsi i tentativi dei militari di riportarlo alla ragione e, dunque, è stato richiesto l’intervento di personale di rinforzo della Stazione di Citerna e, successivamente, dell’aliquota operativa. 

Nel frattempo l’energumeno, forse anche sotto l’effetto di sostanze alcoliche, è uscito di casa e si è precipitato presso l’abitazione di un vicino. Qui ha sfondato la porta danneggiando anche vari suppellettili. Quando i Carabinieri hanno tentato di bloccarlo l’uomo ha raccolto un pezzo di vetro minacciando di sgozzarsi e procurandosi alcune lievi lesioni. Non contento ha afferrato un bastone in legno ed ha aggredito i militari, uno dei quali è stato colpito ad una gamba. Non senza fatica i Carabinieri sono riusciti finalmente a bloccarlo ed ammanettarlo.

L’uomo è stato accompagnato al Comando dove è stato medicato da personale del 118. Il Carabiniere colpito ha riportato alcune contusioni guaribili in pochi giorni. Il 44enne, operaio agricolo al momento disoccupato e senza fissa dimora, in possesso di regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato con le accuse di violazione di domicilio aggravata, resistenza, violenza, minacce e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale. Domani mattina si celebrerà l’udienza di convalida dell’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento