Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Città di Castello

Giovani, del posto e spacciatori: beccati con un etto di hashish pronto per lo spaccio

I carabinieri di Città di Castello hanno arrestato in flagranza di reato tre giovani dell’Alto Tevere, rispettivamente di 25, 20 e 18 anni, responsabili, in concorso, di detenzione di sostanze stupefacenti a scopo di spaccio

Beccati con le mani nel sacco. I carabinieri di Città di Castello hanno arrestato in flagranza di reato tre giovani dell’Alto Tevere, rispettivamente di 25, 20 e 18 anni, responsabili, in concorso, di detenzione di sostanze stupefacenti a scopo di spaccio.
Da qualche tempo, un andirivieni sospetto in un parco nel centro storico di Città di Castello aveva attirato l’attenzione dei militari. Così, nel tardo pomeriggio di lunedì 16 maggio, nel corso di un ennesimo servizio di appostamento, i carabinieri hanno notato tre giovani scendere da un’auto di grossa cilindrata. Così è scatto il blitz. Auto e giovani perquisiti. Risultato? 100 grammi di hashish portati alla luce, di cui 30 già suddivisi in dosi da spacciare. Rinvenuto  anche un bilancino di precisione e materiale vario per la preparazione e il confezionamento delle dosi.

I tre tifernati, di cui due annoverano pregiudizi di polizia, sono stati quindi arrestati in flagranza di reato per concorso in detenzione di stupefacenti e successivamente condotti presso le loro abitazione in regime di arresti domiciliari. Dalla droga sequestrata, spiegano i carabinieri, sarebbe stato possibile ricavare circa 700 dosi. Ieri mattina, mercoledì 18 maggio, il Tribunale di Perugia ha convalidato gli arresti e, in attesa del processo, ha disposto nei confronti degli indagati la misura cautelare del divieto di dimora nella regione Umbria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani, del posto e spacciatori: beccati con un etto di hashish pronto per lo spaccio

PerugiaToday è in caricamento