Fermato per un normalissimo controllo: 57enne arrestato e condannato a un anno e mezzo di carcere

Lo spacciatore di Città di Castello e dell'Alta Valle del Tevere? Un artigiano insospettabile, italiano di 57 anni. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri tifernati durante un normalissimo controllo in centro storico

Lo spacciatore di Città di Castello e dell'Alta Valle del Tevere? Un artigiano insospettabile, italiano di 57 anni. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri tifernati durante un normalissimo controllo in centro storico. Il nervosismo lo ha tradito, così i militari hanno perquisito la sua auto. E' saltato fuori un piccolo involucro, con una modica quantità di marijuana e diverse buste sospette. Dal mezzo si è passati all'abitazione. E qui la scoperta: rinvenuti oltre 400 grammi di marjuana e 3 grammi di hashish, nonché materiale vario per il confezionamento delle dosi.

“Complessivamente – scrivono i carabinieri - , lo stupefacente rinvenuto sarebbe stato sufficiente a preparare oltre 1100 dosi, verosimilmente destinate ad essere cedute ai clienti dell’Alta valle del Tevere”. Al termine delle formalità di rito, il 57enne è stato arrestato e spedito ai domiciliari. Nel corso della successiva udienza di convalida e rito di rettissimo, il Tribunale di Perugia ha convalidato il provvedimento e ha condannato l'uomo a un anno e sei mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento