Boato nella notte, commando fa saltare un bancomat: fuga con il bottino, devastati i locali

L'esplosione è avvenuta intorno alle 3 di notte. Stanno indagando

Alle 3 di notte un boato ha svegliato molte famiglie di Citerna. Non è stato il terremoto, non è stata una fuga di gas da un'abitazione. Ma dopo minuti lunghi di smarrimento, si è capito che un commando - di veri professionisti del crimine - con una forte carica esplosiva aveva assaltato la filiale della Banca Intesa San Paolo, ex Casse di Risparmio dell'Umbria. L'esplosivo è stato localizzato nel vano del Bancomat che è saltato permettendo ai criminale di "prelevare" velocemente una certa quantità di banconote. Il bottino, secondo i Carabinieri di Citerna, non è stato quantificato ma si parla di svariate migliaia di euro. 

Assalto al bancomat, esplosione devasta la banca. La denuncia: "Le telecamere del Comune sono finte?"

Sul posto è stato necessario l'intervento anche gli artificieri Nucleo Investigativo Perugia per analizzare l'esplosivo utilizzato e la tecnica. I danni alla struttura sono considerati importanti: sono saltate vetrate, distrutti suppellettili interni, pareti di cartongesso. La banca si trova al piano terra di una palazzina la cui stabilità adesso dovrà essere controllata da personale qualificato. Le indagini sono in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento