Pericoloso latitante beccato nel cuore della notte a Citerna: deve scontare 10 anni di galera

Un 32enne originario dell’Albania, ma da diversi anni residente in Italia, è stato arrestato sabato sera dai Carabinieri della Stazione di Citerna

Un 32enne originario dell’Albania, ma da diversi anni residente in Italia, è stato arrestato sabato sera dai Carabinieri della Stazione di Citerna, in collaborazione con i colleghi della Compagnia Tifernate. Su di lui pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pesaro, a seguito di varie condanne definitive per vari delitti, tra cui estorsione tentata e consumata, spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato. A seguito del cumulo delle condanne, doveva scontare anni 9 e mesi 8 di reclusione.

Il 32enne, tuttavia, pur se residente a Città di Castello, non era stato subito rintracciato in quanto nel frattempo aveva lasciato il suo indirizzo di residenza. Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Citerna erano venuti a conoscenza che il soggetto ricercato era stato notato in ore serali e notturne in zona. E così, insieme ai loro colleghi della Compagnia di Città di Castello, hanno iniziato una serie di servizi di appostamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel giro di pochi giorni il latitante è stato individuato e arrestato in una delle frazioni del comune di Citerna. L’arrestato poi è stato portato al carcere di Capanne a Perugia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento