Ferragosto perugino, al circolo del Tempobono non poteva mancare la grande "cocomerata"

Circolo del Tempobono, un ferragosto secondo tradizione... con un cocomero di un quarto di quintale. I soci e gli invitati hanno fatto festa: prima fuori, con un aperitivo, sullo scorcio panoramico del grande parco di Santa Margherita, poi nelle ex stalle del convento di San Domenico. Ambienti freschi, con volte in accoltellato fittile che ne fanno un prototipo di architettura medievale.

Accoglienza coi fiocchi e pranzo luculliano per oltre una sessantina di persone, convenute nel nome dell’amicizia e della convivialità. Le donne hanno fatto miracoli: un pranzo con tutti i crismi della tradizione. Dopo l’antipasto, non potevano mancare le fettuccine coi “rigagli”, seguite dall’umido e dal classico piatto di oca arrosto con patate al forno. Fra gli ospiti, soci e presidenti di associazioni cittadine sorelle, come Francesco Berardi di FILOSOFI… AMO”.

Tutto bene e chiusura coi fiocchi. Un enorme cocomero del peso di un quarto di quintale è stato tassellato e spaccato con crocchiante rumore. La cucurbitacea era così ingombrante e voluminosa da richiedere l’uso di un carrello speciale dove posizionarne le robuste sezioni. Una delizia per gli occhi e per il palato. Feste e ringraziamenti di cuore al dinamico presidente Enzo Garghella che, per l’occasione, ha funto da oste ed esperto cocomeraro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento