Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Cimitero di Monterone. Quasi conclusi i lavori ai pianerottoli e alle scalinate di accesso alle cappelle superiori

Cimitero di Monterone (per noi perugini, “Cimitero nuovo”, per distinguerlo dal monumentale). Quasi conclusi i lavori [INVIATO CITTADINO Cimitero (nuovo) di Monterone, si lavora per la sicurezza e la dignità di ripiani e scalinata (perugiatoday.it)] ai pianerottoli e alle scalinate di accesso alle cappelle superiori. Ne abbiamo raccontato il procedere “lento pede” [INVIATO CITTADINO Cimitero di Monterone, quando partono i lavori? (perugiatoday.it)], ma anche la difficoltà esecutiva [L'INVIATO CITTADINO È arrivata la ricorrenza dei defunti, ma a Monterone i lavori sono ancora per aria (perugiatoday.it). Quella zona fornisce l’accesso alla collinetta lungo la quale si dipana una ininterrotta sequela di Cappelle.

3 Le tre scalinate di accesso alla parte alta-2Ne abbiamo ricordato la pericolosità, specie per le persone anziane che abitualmente frequentano gli spazi cimiteriali. Si presentava come un autentico percorso a ostacoli, insidioso e dall’aspetto indecoroso, in quanto privo del necessario rispetto dovuto ai nostri cari defunti. Perché si trattava non solo di sostituire una gran parte dei gradini ammalorati. Ma anche di rifare ex novo i ripiani, caratterizzati da lastre spezzate, mancanti o malferme. Non si è dunque trattato di un lavoro semplice né breve. Ora siamo al redde rationem. Le parti sono state completamente ricostruite. Anche il colore di quelle vecchie è stato un po’ riavvicinato al bianco originale delle nuove.

Restano ancora materiali e attrezzature da cantiere: betoniere, levigatrici, pezzi di trani, frammenti di marmo e blocchi di cemento. Si assicura che tutto verrà rimosso al più presto e, con l’occasione, si darà una robusta ripulitura finale a ripiani e gradini. Rimane un’ultima, doverosa accortezza, che non sappiamo se inclusa nel capitolato di assegnazione dei lavori. Si tratta comunque di atto dovuto. O quanto meno opportuno. Davanti al cancello e alla barra d’ingresso si para un riquadro 5 Le conche da sistemare e impreziosire con fiori e piante-2punteggiato da alcune conche fittili.

All’interno solo qualche ciuffo di erbacce. Quel rettangolo è divenuto nero, con le fughe percorse da muschio (essendo la zona a nord e coperta da vegetazione). Sarebbe bene ripulire la base e sostituire un paio di quei vasi ammalorati. Dopo di che, non resta che mettervi a dimora fiori o piantine in modo da impreziosire quello spazio. Pulire, avendo a disposizione la lancia a pressione variabile, è lavoro di qualche ora. Mettere a dimora fiori o piante è costo di qualche decina di euro. Il vicino fioraio non avrebbe difficoltà a dare una mano. 

Ci pare che, a questo punto, si possa completare degnamente un lavoro ben fatto. Ricordando il celebre attacco “All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne!” e l’esortazione “A egregie cose il forte animo accendono l’urne de’ forti […] / e bella e santa fanno al peregrin la terra che le ricetta”. Che non è solo letteratura…

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero di Monterone. Quasi conclusi i lavori ai pianerottoli e alle scalinate di accesso alle cappelle superiori
PerugiaToday è in caricamento