Cime di rapa a rischio botulino, lotti richiamati dai supermercati: "Non consumatele"

Scatta l'allarme botulino. Il problema, potenzialmente molto serio, riguarda alcuni barattoli di vetro di un prodotto alimentare  in commercio. 

Il prodotto alimentare sotto accusa sono le Cime di Rapa "Gusto del Salento" prodotte dalla Soc.Coop. Agr. Natura a.r.l. Z.I. Tronco A Lotto 27, 73042 Casarano-Lecce. L’allerta arriva dal ministero della Salute italiano che ha segnalato  nel prodotto in vasetto di vetro denominato “Cime di Rapa”: "Caso confermato di botulismo alimentare a seguito di consumo di cime di rape "al naturale". Il provvedimento riguarda le cime di rapa in vaso di vetro da 400 grammi (peso netto sgocciolato).

Le autorità avvertono gli utenti sul possibile pericolo e invitano a non acquistarlo né consumarlo. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, associazione ormai punto di riferimento per la sicurezza alimentare in Italia, non esclude che l’ingerimento del prodotto gastronomico possa provocare un pericolo per la salute, e mette perciò in guardia la popolazione. La tossina botulinica, capace di provocare avvelenamento alimentare.

La tossina botulinica è una proteina neurotossica prodotta dal batterio Clostridium botulinum. È la sostanza più tossica finora conosciuta: può contaminare gli alimenti rendendoli particolarmente pericolosi per la salute umana. L'ingestione di questi cibi provoca un'intossicazione severa, nota come botulismo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Inaugurata la storica Latteria di via Baglioni, look nuovo … e sapore d’antico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento