menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carne, riso, farina e spezie sconosciuti: market etnici con cibi spazzatura in vendita

Con il coordinamento della Questura, sono state così attuate le direttive fornite dalla Prefettura dopo le decisioni prese nel comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Altre super-multe stavolta anche a locali gestiti da cinesi

Altri controlli, altre multe per i mini-market etnici - stavolta gestiti anche da cinesi - di Perugia. In azione sia gli agenti di Polizia che la Guardia Forestale;  tutti esperti nelle verifiche sulla tracciabilità dei prodotti messi in vendita.

Ma il servizio era finalizzato anche a identificarne gli avventori, risultati in parte soggetti già noti alle forze di polizia, e di verificare il rispetto delle normative sul commercio che impongono a chi vende alimenti specifici obblighi. Con il coordinamento della Questura, sono state così attuate le direttive fornite dalla Prefettura dopo le decisioni prese nel comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. 

Nei mini-market ispezionati è stata riscontrata la medesima irregolarità, già riscontrata in precedenti controlli, in quanto alcuni prodotti erano esposti sugli scaffali per la vendita senza nessuna etichettatura in lingua italiana. Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno pertanto proceduto al sequestro dei cibi irregolari (confezioni di riso, farine e spezie) e sanzionato gli esercenti per 7mila euro a testa.In un esercizio era presente un banco di vendita di carne fresca la cui provenienza e tracciabilità era non nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento