menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città che cambia: la chiesa di San Donato all'Elce sarà accessibile ai disabili

A distanza di tanti anni, l’attuale parroco, don Luca Bartoccini, ha deciso di colmare questa lacuna. È infatti al lavoro un’impresa che sta costruendo una rampa di accesso laterale

È una delle più importanti chiese perugine, di cui è stato celebrato il mezzo secolo dalla costruzione nel 1995. Era stata infatti inaugurata nel 1955. Contiene opere d’arte di Artemio Giovagnoni e Manlio Bacosi. È stata retta con prestigio dal parroco, monsignor Nazareno Bartocci, che fu particolarmente caro a Giovanni Paolo II il quale, in visita a Perugia, fece fermare il corteo per salutarlo.

Peccato che l’accesso alla chiesa fosse impedito ai disabili: difatti, sono diversi i gradini che separano il piano della chiesa da quello stradale. A distanza di tanti anni, l’attuale parroco, don Luca Bartoccini, ha deciso di colmare questa lacuna. È infatti al lavoro un’impresa che sta costruendo una rampa di accesso laterale. Lavoro non semplice, in quanto si tratta di raccordare la scalinata della canonica col piano della chiesa mediante la realizzazione di uno scivolo poggiato sopra una colonna di cemento armato, che verrà poi rivestita in pietra, per non rompere l’armonia estetica della facciata. Lavoro impegnativo e costoso, ma necessario, proprio per non far sentire diversi quanti sono afflitti dalla disabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento