Ostaggi della vita notturna, scatta l'esposto dei residenti e la richiesta di chiudere piazza Danti

I cittadini propongono una sorta di divieto di sosta pedonale dopo una determinata ora, sia per evitare assembramenti sia per poter dormire nel fine settimana

Piazza Danti interdetta alla sosta pedonale e un esposto per denunciare la situazione di invivibilità per i residenti della zona, soprattutto nel fine settimana. Si tratta della richiesta e della prima azione concreta avanzate dai residenti della zona di Perugia che va da piazza Morlacchi a Porta Sole, passando per via Baldeschi, piazza Alfani, via Ulisse Rocchi e via Pozzo Campana, salendo per via Bartolo fino a piazza Danti per poi salire a piazza Michelotti, comprendendo anche piazza Piccinino, via Bontempi, via Mattioli e via delle Prome.

“Il fine settimana è atteso con timore da molti residenti – ci racconta uno di questi – Significa non poter uscire di casa visto che è impossibile rientrarvi; significa non dormire perché dalla mezzanotte in poi ci sono centinaia di ragazzi che si nascondono nei vicoli per fumare droga, sniffare cocaina, bere fino ad ubriacarsi, fanno sesso. E poi urlano in maniera sguaiata, quasi animalesca. E si ti affaccia per protestare ti lanciano bottiglie e ti insultano. Questo accade non alle 23 o alle 24, ma alle 3 di notte, alle 5 di mattina. Insopportabile”.

In via Pozzo Campana, trasformata in fumeria, l’acre fumo di marijuana e canne raggiunge anche i piani alti. In via Baldeschi la sera, con le auto, non si passa; un muro di giovani impedisce il transito e se uno insiste, scuotono la vettura. Ogni mattina c’è un residente che trova l’auto rigata, con lo specchietto rotto, oppure con bozze alla carrozzeria. La maggior parte delle calate delle grondaie è stata presa a calci, ammaccata o divelta. “Le situazioni di maggior degrado sono quelle relative all’utilizzo del centro storico come un’immensa latrina – afferma un altro residente – Non solo ragazzi che urinano ovunque, sulle auto e sui portoni, ma anche ragazze che sei denudano e poi abbandonano i fazzoletti utilizzati per pulirsi. Come può essere permesso tutto ciò in zone dove ancora ci sono persone che ci abitano? Perché il centro storico è ostaggio di queste persone?”.

In occasione dell’edizione ridotta di Umbria jazz i residenti e i commercianti si sono tassati e hanno ingaggiato dei vigilantes. Il rapporto è stato impietoso: i ragazzi vengono in centro a fare casino e gli spacciatori magrebini, ben vestiti e sorridenti, si infiltrano nei gruppi di ragazzi e vendono di tutto. Poi bisognerebbe indagare anche sulla qualità dell’alcol che viene venduto ad 1 euro a shottino (spesso anche a minorenni).

Anche la situazione sanitaria è al centro delle proteste dei residenti: “Nessuno indossa la mascherina, tutti stanno assembrati, lasciano in giro bottiglie, bicchieri, sporcano le strade. Una situazione oltre i limiti del consentito che potrebbe portare ad un focolaio di Covid19”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Noi residenti non vogliamo far chiudere nessuno, ma vogliamo poter dormire e vivere il nostro quartiere nel fine settimana – dice un cittadino – Stiamo raccogliendo le firme per un esposto alla Procura, al Prefetto, alle forze dell’ordine, al sindaco e alla Polizia municipale, con il quale denunciamo la situazione di degrado, inciviltà e mancanza di sicurezza, anche sanitaria, che subiamo. Poi avanziamo anche una richiesta al sindaco: rendere piazza Danti luogo in cui non si può sostare, in auto e a piedi, almeno dopo una certa ora. Chi vuole va in un locale, consuma e poi esce, ma senza assembrarsi sulla piazza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento