menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio comunale deserto: salta la proposta di aprire nuovi locali da ballo in centro

E' mancato il numero legale proprio nel momento del voto per la proposta del consigliere comunale del Pd, Tommaso Bori, di allargare le maglie del regolamento perugino per abbattere il divieto per nuove autorizzazioni

In un consiglio semi-deserto (la testa è già verso la campagna elettorale) è mancato il numero legale mentre si discuteva una delle proposte certamente più interessanti per rivitalizzare il centro storico rendendolo anche più appetibile per giovani e studenti universitari (in fortissimo calo anche per via della cattiva pubblicità in fatto di sicurezza per Perugia). Si doveva votare per impegnare la Giunta a modificare il regolamento per le autorizzazioni ai locali che vogliono aprire disco-pub, sale da ballo o per concerti live.

Una proposta che porta la firma del consigliere Pd Tommaso Bori che era stata già bene accolta da molti ambienti in città. L'idea è divisa in tre punti:
1) rivedere il Piano Economico Commerciale del Centro Storico prevedendo la possibilità di aprire o trasferire in acropoli locali che possano avere la licenza di pubblico spettacolo anche per attività connesse al ballo se il locale risulterà adeguatamente insonorizzato.
2) prevedere l’introduzione, di intesa con i gestori, di regole di comportamento chiare e di gestione dei locali pubblici con una apposita “patente a punti” sulla scorta delle iniziative adottate in altri Comuni come Torino, Firenze , Bari e Brescia.
3) rivedere la zonizzazione acustica di piazze e via del centro storico con un piano specifico per aree dedicate ai locali di intrattenimento.

Fino a 10 anni fa i locali da ballo in centro erano una decina oggi ne è rimasto solo uno. Da qui la richiesta di rendere il centro di Perugia più simile alle altre città europee che hanno una forte vocazione turistica e universitaria. Tutto rischia ora di essere rimandato alla prossima legislatura. Inutile dire che passerà almeno un'altra estate e un altro inverno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento