Con la cena anti-spaccio un nuovo inizio: "I pusher non sono spariti ma Perugia ora lotta"

La cena davanti al Duomo è stato un grande successo ma ha anche attirato diverse critiche. Ma nessuna ha mai pensato che potesse far sparire i pusher per magia. L'analisi dell'ideatore Tommaso Morettini: "Si tratta di un nuovo inizio per riprendersi la città"

La cena anti-spaccio è stato un successo. Il messaggio è passato: bisogna lavorare per riprendersi gli angoli della città che sono stati invasi dal degrado, dallo spaccio e dai clan della droga che cercano di cacciare tutti per meglio accogliere i tantissimi clienti in cerca di una dose.

Non sono mancate le critiche sui social: molte strumentali, altrettante di natura politica (il cambio del sindaco a Palazzo dei Priori non è stato indolore) e altre che si concentrano sul fatto che sia stato un evento troppo borghese (?). Ma a tutti questi ha risposto, indirettamente, Tommaso Morettini che è stato tra gli ideatori dell'evento che ha ammesso che una cena non cacella la piaga degli spacciatori ma segna un nuovo inizio. ECCO IL SUO INTERVENTO

di Tommaso Morettini* Perugia non è la Capitale della Droga

E' andata bene, è stato bello, difficile, ma grazie ai ristoratori che hanno aderito, grazie alla Curia, al Comune di Perugia, alle Forze dell'Ordine, ieri sera è stata una bellissima serata, simbolica, non risolutiva, non poteva e non doveva esserlo, avremmo trovato dopo anni di problemi, la soluzione. No, mi spiace, ma il pusher, o i pusher, appena abbiamo liberato il NOSTRO, territorio è tornato a commerciare tranquillamente. 

Qualcuno di voi pensava che la cena facesse sparire come per magia i pusher ed i tossicodipendenti? Mi auguro di no, la cena ha un significato che può e deve essere solo che l'inizio. Ieri sera, tra organizzatori, e partecipanti, abbiamo toccato con mano che possiamo e dobbiamo riconquistare i nostri spazi, perchè sono nostri, dei nostri figli , dei nostri nipoti. Non abbiamo mai avuto la pretesa e mai l'avremo, né io, né Gianluca Papalini , unitamente al Direttivo dell'Associazione che ‪#‎seisettembresanlorenzo‬, avrebbe cancellato il problema droga su quella Piazza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Andiamo oltre, cerchiamo di leggere il messaggio che doveva passare e che fortunatamente è passato, la città va riconquistata, il centro va vissuto. I bambini sotto Le Logge di Braccio sono l'istantanea di quello che abbiamo organizzato e condiviso con tutta la città. Loro sono l'emblema di una riconquista, loro giocavano con il Gruppo Scout Perugia 1, dove abitualmente stazionano i consumatori di droga e non solo. Loro hanno vinto. Vi ringrazio a nome di tutti, a presto Tommaso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Tragedia di Mykonos, Carlotta e la sua risata: il ricordo delle amiche. Il professore ai genitori: "Avete solo cercato la felicità di vostra figlia"

  • Scooter parcheggiato davanti alla porta di casa per una notte intera: "Complimenti, il centro è tutto tuo"

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento