menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

STAZIONI VIOLENTE Ubriaco e armato di coltello: insegue mamme con i bambini

I Carabinieri di Città della Pieve sono intervenuti - ieri sera - a Castiglione del Lago dopo le segnalazioni dei pendolari - tra cui una mamma con un neonato - terrorizzati per le minacce e gli inseguimenti subiti da un violento

Ancora follia e paura per i pendolari di una stazione ferroviaria della Provincia di Perugia. Stavolta è la ferrata di Castiglione del Lago a finire nel mirino di un violento e ubriaco 45enne romano che armato di coltello ha inseguito diversi passanti - erano presenti anche bambini e un neonato con la mamma - costringendoli alla fuga per evitare il peggio. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Città della Pieve, in collaborazione con i militari di Paciano, per mettere fine alle molestie dell'uomo - V.G. le iniziali - armato di un coltello serramanico. 
 
Alla vista dei militari ed all’invito di declinare le proprie generalità e di mostrare i documenti d’identità, V. G. si è scagliato furiosamente, con violente strattonate e gomitate contro i Carabinieri. I militari sono riusciti, comunque, ad avere ragione dell’uomo, immobilizzandolo, disarmandolo e mettendolo in condizione di non nuocere ai pendolari della stazione lacustre.

Anche una volta in camera di sicurezza in Caserma a Città della Pieve il romano ha continuato il suo spettacolo violento: ha iniziato a sferrare violenti calci, pugni e testate contro le porte in ferro della cella, tanto da provocarsi ferite sul corpo. A quel punto è stato necessario far immediatamente intervenire il personale medico del 118 per tamponare le ferite. Questa mattina - 4 dicembre - il processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento