Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Liquami nel Rio Pescia, moria di pesci: denunciati i titolari di un allevamento

Indagine dei carabinieri forestali di Passignano: i responsabili legali dell'azienda di Castiglione del Lago multati anche per rifiuti speciali abbandonati nell'area della loro attività

Sarebbero i liquami sversati nelle acque del torrente la causa della anomalia moria di pesci nel Rio Pescia, a Castiglione del Lago, resgistrata nei giorni scorsi su un tratto di 2,5 chilometri fino alla foce del Trasimeno. Liquami provenienti da un allevamento di maiali e riversati nel torrente senza alcun tipo di controllo e di autorizzazione.

I titolari dell'azienda sono stati denunciati, al termine delle indagini condotti dai carabinieri forestali sulla scorta dei rilievi effettuati in collaborazione con i tecnici dell'Arpa. Il sopralluogo all'interno dell'allevamento, riferiscono i carabinieri, ha fatto rilevare la presenza di rifiuti speciali, abbandonati in varie aree dell'azienda come lavandini, vecchi silos dismessi, rifiuti di ferro, fusti, lavandini 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami nel Rio Pescia, moria di pesci: denunciati i titolari di un allevamento

PerugiaToday è in caricamento