Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Castiglione del Lago, trovata morta in una piscinetta bimba di 7 anni: l'ipotesi degli inquirenti, disposta autopsia

La tragedia è avvenuto nella giornata di domenica nella casa di famiglia nella frazione di Panicarola

Un malore improvviso, la perdita dei sensi e la morte per annegamento in quella 40antina di centimetri di acqua presenti nella piccola piscina gonfiabile. E' questa l'ipotesi più accreditata a riguardo della drammatica morte della bambina di 7 anni avvenuta ieri nell'abitazione di famiglia nella frazione di Panicarola di Castiglione del Lago. Ma le cause emergeranno in maniera chiara e ufficiale dall'autopsia disposta dalla Procura di Perugia prevista per la giornata di domani. 

I carabinieri hanno ascoltato i genitori e parenti per acquisire elementi su eventuali patologie riscontrate dai medici nel corso degli anni sulla povera bimba. Il medico legale Sergio Scalise ha effettuato degli accertamenti che escludono un incidente o segni di violenza. La bimba è stata ritrovata dai genitori: riversa nella piscina. Gli operatori sanitari hanno provato di tutto - per oltre 40 minuti - a far ripartire il battito cardiaco ma non c'è stato nulla da fare. Soccorsi anche i genitori che, dal dolore e dalla disperazione, hanno avuto dei malori.  

Un anno fa un'altra bambina, Greta, annegò in una piscina abbandonata a Capodacqua di Foligno. La piccola si era allontanata dalla sua abitazione per finire in una villetta disabitata dove era presente la vasca piena d'acqua. Forse la piccola è scivolata e poi non è riuscita ad uscirne. I cani che erano con lei, si è accertato, hanno tentato di salvarla come dimostrano i segni lasciati. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglione del Lago, trovata morta in una piscinetta bimba di 7 anni: l'ipotesi degli inquirenti, disposta autopsia

PerugiaToday è in caricamento